Blog Dott. Vincenzo Esposito

Vai ai contenuti

TERAPIA ORTOMOLECOLARE ED IMMUNITA’ INNATA

Pubblicato da in Medicina, Salute, Scienza · 24 Ottobre 2020
Tags: ortomolecolareimmunità
             
 TERAPIA  ORTOMOLECOLARE ED IMMUNITA’ INNATA

 
  POICHE’ IL NOSTRO CORPO E’ SOLO UN SUPPORTO ALLA AZIONE DELLA ENERGIA ELETTROMAGNETICA CHE LO ATTRAVERSA E CHE AGISCE SULLA CHIMICA CHE NE REGOLA LE FUNZIONI , LA TERAPIA PIU’  FISIOLOGICA E’ QUELLA CHE REALIZZA UN AMBIENTE MOLECOLARE OTTIMALE .
 
  PER TERAPIA ORTOMOLECOLARE SI INDICA APPUNTO QUELLA CHE HA DUE OBIETTIVI : IL PRIMO E’ CHE NON CI SIANO VELENI , IL SECONDO E’ CHE NON CI SIANO CARENZE .
 
  COGLIENDO QUESTI DUE OBIETTIVI LA TERAPIA ORTOMOLECOLARE COSTRUISCE L’AMBIENTE MOLECOLARE PER IL FUNZIONAMENTO OTTIMALE DELLA FISIOLOGIA UMANA
 
  ABBIAMO VISTO IN UN PRECEDENTE ARTICOLO CHE LA IMMUNITA’ INNATA E’ UN INSIEME DI MECCANISMI FISIOLOGICI CHE REALIZZANO UN COSTANTE MONITORAGGIO DELLA INTERAZIONE FRA IL NOSTRO ORGANISMO E L’AMBIENTE ESTERNO OVVIAMENTE POPOLATO DA BATTERI, VIRUS , FUNGHI , PROTOZOI …..
 
  SOSTENERLA , APPLICANDO I PRINCIPI DELLA TERAPIA ORTOMOLECOLARE , SIGNIFICA QUINDI REALIZZARE LA PREVENZIONE PIU’ EFFICACE VERSO LE MALATTIE INFETTIVE .
 
  NELLA DIFESA CONTRO LE MALATTIE INFETTIVE LE PRIME VIE RESPIRATORIE SONO DI IMPORTANZA STRATEGICA IN QUANTO BATTERI E VIRUS PENETRANO ATTRAVERSO LE MUCOSE DEL NASO, DELLA BOCCA E DELL’ESOFAGO .
 
  ESSE SONO RIVESTITE DI CELLULE EPITELIALI DOTATE DI MICROSCOPICHE CIGLIA VIBRATILI IMMERSE IN UN SOTTILE STRATO DI LIQUIDO RICCO DI MOLECOLE GERMICIDE CHE INVISCHIANO I GERMI PATOGENI VEICOLANDOLI NELL’APPARATO DIGERENTE DOVE VENGONO DISTRUTTI DAI SUCCHI GASTRICI .
 
  PASSEREMO ORA IN RASSEGNA I PRINCIPALI PRESIDI DI CUI DISPONIAMO IN BASE ALLA ESPERIENZA A PARTIRE DAL LAVORO DI PAULING PREMIO NOBEL PER LA CHIMICA NEL 1954.
 
  PRESIDI SEMPLICI ED ECONOMICI SONO I LAVAGGI DI SOLUZIONE FISIOLOGICA ( NACL –CLORURO DI SODIO ) DELLE VIE NASALI ANCHE CON SOLUZIONI SPRAY  INSIEME CON IL RICORSO A GARGARISMI IODATI COMPOSTI DA 10 GOCCE DI TINTURA DI IODIO DILUITE IN UN BICCHIERE DI ACQUA .
 
  L’ARSENALE VIENE ARRICCHITO DA DUE PROTEINE DI NATURA ENZIMATICA RAPPRESENTATE DAL LISOZIMA E DALLA LATTOFERRINA
 
  IL LISOZIMA E’ UNA PROTEINA BASICA CHE SI TROVA NEL NOSTRO ORGANISMO E LISA , SPEZZA OGNI PARTICELLA CHE PENETRA ATTRAVERSO LE ALTE VIE RESPIRATORIE E L’ESOFAGO . IN PARTICOLARE AGISCE SUI VIRUS AD RNA ( ACIDO RIBONUCLEICO ) CHE SONO PROTETTI DA UNA ESILE MEMBRANA .
 
  DOPO AVER LISATO TUTTO QUELLO CHE DI DANNOSO VIENE DALL’AMBIENTE , VEICOLA I DETRITI VERSO LO STOMACO DOVE L’ACIDO CLORIDRICO DISTRUGGE DEFINITIVAMENTE TUTTO.
 
  COME SI VEDE NULLA DI PIU’ SEMPLICE ED INSIEME EFFICACE E FISIOLOGICO ED ECONOMICO .
 
  MA IL LISOZIMA HA ANCHE ALTRE PROPRIETA’ O , MEGLIO DIRE , FUNZIONI :
 
A)   AUMENTARE I LIVELLI DI GLUTATIONE NEL SIERO . IL GLUTATIONE E’ PRODOTTO DAL NOSTRO PANCREAS ENDOCRINO ED HA PROPRIETA’ ANTIOSSIDANTI
 
B)   SOSTIENE LA ATTIVITA’ DI REAZIONE DEL SISTEMA IMMUNITARIO STIMOLANDO LA PROLIFERAZIONE DEI GLOBULI BIANCHI –
 
  SI USA ALLA DOSE DI 500mg AL GIORNO DA UNA A TRE VOLTE AL GIORNO PER SUPPLEMENTARE LA PRODUZIONE ENDOGENA .
 
  LA LATTOFERRINA ( NON E’ UNA SCOPERTA RECENTE !!!!! ESISTE NEL NOSTRO ORGANISMO BASTA FARE L’ESAME DI FISIOLOGIA UMANA ) E’ UN'ALTRA PROTEINA PRESENTE NEL NOSTRO ORGANISMO CHE UCCIDE BATTERI E VIRUS PER CITOLISI CHE SIGNIFICA PER ROTTURA DELLA MEMBRANA CELLULARE .
 
   PER CUI SE E’ UN BATTERIO ( CHE HA UNA PARETE CELLULARE TRANNE IL MYCOPLASMA ) VIENE DISTRUTTO DIRETTAMENTE , SE E’ UN VIRUS LA LATTOFERRINA DISTRUGGE LA CELLULA IN CUI ESSO SI E’ INSERITO .
 
  LA DOSE CHE SI SOMMINISTRA PER SUPPLEMENTARE LA PRODUZIONE ENDOGENA E’ DI 200 mg DA UNA A TRE VOLTE AL GIORNO
 
  FISSIAMO UN PUNTO DI CARATTERE GENERALE : DIFENDERSI SIGNIFICA, SUL PIANO BIOCHIMICO , MANTENERE LA OSSIDAZIONE NEI LIMITI FISIOLOGICI PERCHE’ LA OSSIDAZIONE E’ LA VITA .
 
  LA OSSIDAZIONE E’ UNA REAZIONE CHIMICA MEDIANTE LA QUALE UN COMPOSTO CEDE ELETTRONI AD UN'ALTRA SOSTANZA COMBINANDOSI CON L’OSSIGENO .
 
  
 
  SE IL NOSTRO ORGANISMO PRODUCE UN ECCESSO DI AGENTI OSSIDANTI ,PERCHE’ E’ AFFETTO DA UNA INFIAMMAZIONE, DIVENTA PIU’ VULNERABILE ALLA AZIONE DI AGENTI NOCIVI ESTRANEI ( NANOPARTICELLE, BATTERI, VIRUS FUNGHI …..) , QUINDI E’ STRATEGICO SOSTENERE , ATTIVARE O SUPPLEMENTARE AGENTI ANTIOSSIDANTI
 
 IL RESVERATROLO E’ TRA LE SOSTANZE AD AZIONE ANTIOSSIDANTE . LA DOSE DA USARE E’ DI 200 mg MATTINA E SERA .
 
  HANNO UNA AZIONE ANTIOSSIDANTE ANCHE I BETAGLUCANI PRODOTTI DALLE CELLULE DEL LIEVITO DI BIRRA , IL CUI NOME E’ SACCHA ROMYCES  CEREVISIAE .
 
  PER PREPARARLO SI CONSERVA IL LIEVITO DI BIRRA IN AMBIENTE UMIDO IN CONFEZIONI DA 25 grammi  . SE NE TAGLIA UNA FETTINA CHE VIENE SCIOLTA IN UN BICCHIERE DI ACQUA CON UN CUCCHIAINO DI ZUCCHERO DA BERE 15 MINUTI PRIMA DI UN PASTO .
 
 VENIAMO AD UN CENNO SULLA FAMOSA VITAMINA C . IL NOME E’ ACIDO ASCORBICO CHE NEL NOSTRO ORGANISMO SI TRASFORMA IN ACIDO DEIDROASCORBICO . IN QUESTA TRASFORMAZIONE ABBIAMO UN ESEMPIO DELLA REAZIONE DI OSSIDAZIONE DI CUI ABBIAMO ACCENNATO PRIMA  : VENGONO RILASCIATI ELETTRONI ED IDROGENO CHE VENGONO RILASCIATI AGLI ORGANULI CELLUALRI CHE SI TROVANO ALL’INTERNO DELLA CELLULA E CHE SERVONO PER FAR RESPIRARE LE CELLULE .
 
 QUINDI LA VITAMNINA C E’ UN ANTIOSSIDANTE PER ANTONOMASIA ( ANCORA UNA VOLTA NON C’E’ NIENTE DA SCOPRIRE !!!!!)
 
  MA LA VITAMINA C  VA RICORDATA ANCHE PER LA SUA AZIONE ANTIEMORRAGICA PERCHE’ CONTRIBUISCE ALLA COMPOSIZIONE DELLA SOSTANZA CEMENTANTE LE CELLULE ENDOTELIALI DI RIVESTIMENTO. PENSIAMO AL RIVESTIMENTO ENDOTELIALE DELLE VIE RESPIRATORIE E DEL PRIMO TRATTO DIGESTIVO ( ESOFAGO) OLTRE CHE DEI VASI SANGUIGNI ARTERIOSI
 
   SE BISOGNA SUPPLEMENTARE SI SOMMINISTRANO DA 100 A 200 mg AL GIORNO
 
   IN QUESTO ARTICOLO ABBIAMO LO SCOPO DI DARE PREFERENZIALMENTE DELLE INDICAZIONI OPERATIVE PER CUI NON CI DILUNGHIAMO IN APPROFONDIMENTI PUR NECESSARI ED UTILI RISERVANDOCI DI FARLO IN ARTICOLI SUCCESSIVI .
 
   LA VITAMINA D   E’  UN ESEMPIO DI UN TEMA CHE MERITA , ANZI NECESSITA , DI UNA TRATTAZIONE ESTESA ( VEDI NUMERO 0  DELLA RIVISTA L’IPPOCRATE )
 
  LA VITAMINA D E’ DEFINITA ORMONE PERCHE’ HA UNA ATTIVITA’ SISTEMICA .   VIENE PRODOTTA DAL FEGATO ED AGISCE SU BEN 60 RECETTORI DISTRIBUITI NEI TESSUTI DEL NOSTRO ORGANIMO , QUINDI E’ PARTICOLARMENTE GRAVE CHE SE NE RIDUCA LA FUNZIONE E LA SOMMINISTRAZIONE SOLTANTO RELATIVAMENTE AL METABOLISMO OSSEO .   CERTAMENTE IL DOSAGGIO VA PERSONALIZZATO E CONTESTUALIZZATO AD UNA COMPLETA CONOSCENZA DELLA FISIOPATOLOGIA DELLA  PERSONA, IN PARTICOLARE IL FUNZIONAMENTO DELLE PARATIROIDI.
 
  ALTRE AZIONI  SISTEMICHE DELLA VITAMINA D SONO : QUELLA PROAPTOICA  E QUELLA ANTIANGIOGENETICA E QUINDI ANTIMETASTATICA DIRETTA ED INDIRETTA .
 
  NEGLI ALIMENTI SI TROVA NEGLI ORTAGGI E NELLE VERDURE , NEK FEGATO DEI PESCI , UOVA , LATTE , BURRO E DERIVATI .
 
  SI CONOSCONO DUE FORME DELLA VITAMINA D : LA D2 ERGOCALCIFEROLO PREPARATA A PARTIRE DA STEROLI VEGETALI TRATTATI CON I RAGGI ULTRAVIOLETTI  E LA D3 COLECALCIFEROLO ESTRATTA DA FEGATO DI PESCI O DA SEMI DI  GIRASOLE .
 
  UN ATTENZIONE PARTICOLARE DOBBIAMO PORLA RISPETTO AI RETINOIDI . ESSI SONO DEI POTENTI ANTIOSSIDANTI .
 
 
 
  RETINOIDI E’ UN TERMINE CON CUI SI INDICANO MOLECOLE INDICATE COME VITAMINA A , MA IN EFFETTI SI TRATTA DI UN INSIEME DI SOSTANZE : RETINOLO, 10 PROVITAMINE FRA CUI IL CAROTENE , L’ACIDO RETINOICO , IL RETINENE .
 
  QUESTO INSIEME DI SOSTANZE HANNO DUE CARATTERISTICHE CHE COZZANO CON LA CENTRALITA’  BIOCHIMICA CHE SVOLGONO .
 
 LA PRIMA E’ CHE SONO PRESENTI IN QUANTITA’  BASSE NEL FEGATO DI UN ADULTO NORMALE , SI PARLA DI UNA CONCENTRAZIONE CHE VA DA 100 A 300 mg PER KG DI PESO CORPOREO.
 
  LA SECONDA E’ CHE SI TRATTA DI MOLECOLE LABILI DAL PUNTO DI VISTA BIOCHIMICO PERCHE’ SI OSSIDANO FACILMENTE .
 
 VIENE DA DOMANDARSI ALLORA : COME FANNO I RETINOIDI , COSI’ SENSIBILI ALL’AZIONE DEGLI AGENTI OSSIDANTI , AD AGIRE COME POTENTI ANTIOSSIDANTI .
 
  LA RISPOSTA E’ CHE LA BILE, PRODOTTA DAL FEGATO CHE LI CUSTODISCE , LI PROTEGGE DAGLI AGENTI OSSIDANTI .
 
 LA AZIONE ANTIOSSIDANTE DEI RETINOIDI SI ESPLICA NEL MODO SEGUENTE : ENTRANO DAL FEGATO NEL SANGUE LEGATI ALLA ALBUMINA E ALLA TIROXINA ARRIVANDO COSI’ IN TUTTE LE CELLULE DELL’ORGANISMO CHE CON IL LORO APPORTO POSSONO USARE LA OSSIDAZIONE COME REAZIONE FISIOLOGICA  E ALLONTANARE ALLO STESSO TEMPO L’ECCESSO DI RADICALI LIBERI CHE EVENTUALMENTE SI PRODUCONO .
 
  GLI EFFETTI SI HANNO QUINDI A LIVELLO SISTEMICO :
 
PROTEZIONE DELLA PELLE , PROTEZIONE DI VIE AEREE , DIGESTIVE ,DEL FEGATO E DEL PANCREAS E DELLE VIE UROGENITALI .
 
  IN PARTICOLARE PER IL FUNZIONAMENTO DEL SISTEMA IMMUNITARIO VA DETTO CHE UNA CARENZA DI RETINOIDI COMPORTA UNA RIDOTTA SINTESI DI IMMUNOGLOBULINE E DI ERITROPOIETINA NEL MIDOLLO OSSEO E QUINDI UNA RIDUZIONE NELLA PRODUZIONE DI GLOBULI ROSSI E DI PIASTRINE .
 
  CONCLUDIAMO QUESTA RASSEGNA RICORDANDO LA VITAMINA E CHE COMPONE LA PREPARAZIONE DI RETINOIDI .
 
  ANCHE IN QUESTO CASO VA PRECISATO CHE CON IL TERMINE VITAMINA E SI INTENDONO PIU’ SOSTANZE : ALFA , BETA, GAMMA,DELTA. DI QUESTE LA ALFA HA UNA ATTIVITA’ PREVALENTE ED INSOSTITUIBILE COME ANTIOSSIDANTE A LIVELLO DI MEMBRANA .
 
  QUELLO CHE E’ SOPRPRENDENTE E’ LA VELOCITA’ CON CUI AGISCE LA VITAMINA E : BASTANO 90-100mg / KG DI PESO CORPOREO PER OTTENERE UN AZZERAMENTO DEI RADICALI LIBERI IN ECCESSO IN UN MILIONESIMO DI SECONDO .
 
  ANCORA UNA VOLTA NON C’E’ NIENTE DA SCOPRIRE , BASTA CONOSCERE IL FUNZIONAMENTO FISIOLOGICO DEL CORPO UMANO E NO OSTACOLARE O CONTRASTARE , MA SOSTENERE LA FORZA VITALE  



2 commenti
Voto medio: 125.0/5
erminia romano
2020-12-18 23:49:18
GRAZIE anche di come cerca rendere fruibile queste conoscenze! Vorrei sapere se quanto scrive qui lo si può trovare anche su IPPOCRATE, di di sono riuscita a reperire solo primo numero. Saluti, E.Romano
Antonella Mazziotti
2020-11-03 17:25:27
Grazie dottore io le sono grata immensamente!Lei è una persona molto generosa!!!!!
Torna ai contenuti